Come dicevano i nostri avi “de gustibus non disputandum est”, ma tra noi italiani c’è una questione da sempre aperta sulla quale discutere, il caffè si gusta meglio con o senza zucchero?

Le scuole di pensiero sono tante, le leggende altrettante, ma cerchiamo di capire i punti a favore o contrari all’aggiunta di zucchero nel caffè.

Se siete persone attente alla dieta, di certo la vostra scelta dovrebbe vertere verso il caffè amaro, poiché la capacità brucia grassi del caffè verrebbe estremamente ridimensionata con l’assunzione di zuccheri semplici. D’altra parte lo zucchero è un esaltatore di sapidità, quindi tende ad accentuare i sapori delle bevande: nel caso ci trovassimo tra le mani una tazzina di ottimo caffè lo zucchero aiuterebbe ad apprezzarne al meglio le qualità, allo stesso tempo lo zucchero esalterebbe anche i difetti di una tazzina cattiva.

Ma come si beve il caffè a Napoli, vera e propria patria di questa bevanda?

In genere i baristi partenopei usano zuccherare con uno o due cucchiaini di zucchero bianco la tazzina bollente prima di versarci sopra il caffè, facendo ben attenzione a non mescolare.

La scelta ovviamente rimane soggettiva in quanto per noi di Argenta al caffè non si dice mai di no, dolce o amaro che sia!